Come diventare HR Manager

Uno dei principali di chi vuole fare carriera nel settore delle riosrse umane è quello di diventare HR Manager.

Si tratta di una posizione molto ambita che richiede un titolo di studio triennale e che preveda un percorso di studi inerente al mondo HR. Una laurea in economia e management aziendale è senz’altro il titolo di studio che più si avvicina a soddisfare i requisiti per svolgere le mansioni richieste al responsabile delle risorse umane.

Ma, oltre al titolo di studio, è forse ancora più importante essere dotati di eccellenti capacità organizzative e comunicative.

Vediamo più nel dettaglio cosa serve per diventare HR Manager con alcuni consigli utili.

Qual è il lavoro di un responsabile delle risorse umane?

Prima di approfondire, è necessario affermare che il ruolo di HR Manager è sempre più fondamentale per il successo di una qualsiasi organizzazione e business.

Nello specifico, un HR Manager è responsabile e supervisiona tutti gli aspetti legati alle relazioni con i dipendenti:

  • Ricerca e reclutamento
  • Valutazione delle competenze
  • Assunzione
  • Performance
  • Gestione dei contratti di lavoro
  • Definizione delle mansioni
  • Gestione delle trasferte

Inoltre, i responsabili delle risorse umane svolgono un ruolo fondamentale nello sviluppo e nell’attuazione di politiche e procedure aziendali che contribuiscono a creare un ambiente di lavoro positivo e produttivo.

Gestendo efficacemente le risorse umane di un’impresa, un HR Manager può concretamente contribuire a garantire che l’azienda funzioni in modo fluido ed efficiente e che i dipendenti siano in grado di contribuire al loro massimo potenziale.

Quanto guadagna un HR Manager?

La media nazionale italiana per il ruolo di HR Manager entro i 5 anni di attività è di €75.000 lordi (fonte: Sole 24 Ore). La retribuzione varia in base all’esperienza nel settore e alla capacità di aggiornarsi con le ultime novità nel campo tecnologico.

Non a caso la digitalizzazione di tutte le mansioni correlate al mondo delle risorse umane ha contribuito alla nascita di una figura ibrida: il Digital HR. La professione di chi utilizza la tecnologia per gestire i dati dei dipendenti e svolgere le responsabilità delle risorse umane.

Competenze necessarie per essere HR Manager

Il lavoro di HR Manager richiede un’ampia gamma di competenze.
Innanzitutto, deve essere un eccellente comunicatore. Deve essere in grado di comunicare efficacemente con i dipendenti a tutti i livelli dell’organizzazione, nonché con altri manager e dirigenti.

Questa caratteristica è propedeutica al fatto che, come responsabile, deve anche essere in grado di gestire conversazioni difficili, come le riunioni di fine rapporto, le valutazioni delle prestazioni e la risoluzione dei conflitti.

Un HR Manager deve possedere forti capacità relazionali.

Deve essere in grado di costruire facilmente relazioni e di mantenere un atteggiamento positivo anche in situazioni difficili.

Infine, un manager delle risorse umane deve essere altamente organizzato e orientato ai dettagli. È responsabile dei registri dei dipendenti, dei benefit e della conformità alle normative contrattuali.

Insomma, un HR Manager ha una forte influenza sull’efficienza aziendale ma ha anche dei compiti e delle responsabilità molto trasversali.

Come fare a destreggiarsi?

Evohrp: il gestionale per HR Manager

Evohrp è l’innovativo software gestionale sviluppato da Dynaset per affiancare gli HR Manager nelle loro mansioni più trasversali. In realtà, tutti i responsabili aziendali, di dipartimento o settore possono usufruire dei moduli di evohrp.

Quali sono le funzioni gestite da evohrp?

Presenze – monitoraggio e gestione delle presenze/assenze

Piani ferie – gestione dei calendari ferie e delle autorizzazioni

Travel – gestione delle trasferte

Formazione – definizione dei programmi di formazione e dei cataloghi corsi

Salary – lo strumento per la definizione di un sistema retributivo incentivante

Competenze – mappatura e valutazione delle competenze aziendali

Performance e MBO – monitoraggio delle produttività e definizione di metodi di lavoro per obiettivi.

In che modo un gestionale come evohrp può rappresentare un vantaggio operativo per un’impresa?

Grazie all’integrazione di tutte le funzioni HR in un unico strumento, alla flessibilità di un software sviluppato per adattarsi a qualsiasi realtà aziendale e alle potenzialità della tecnologia che ottimizza e snellisce i processi di autorizzazione e i flussi di lavoro.

Scopri evohrp!

Ultimi Articoli